Come avviare un blog di WordPress

Contents

Crea un blog su WordPress in 10 semplici passaggi

come avviare un'immagine in vetrina blog wordpressWordPress può essere la piattaforma perfetta per i blog, ma iniziare può essere intimidatorio, motivo per cui noi’sei qui. Lascia le tue preoccupazioni alle spalle mentre ti mostriamo come far funzionare il tuo blog WordPress.


Perché WordPress è così ideale per blog di tutte le forme, dimensioni e argomenti? esso’s an piattaforma open source, ciò significa che hai il pieno controllo del tuo sito: personalizzazione, codice, impostazioni e altro sono tutti nelle tue mani.

Non solo, WordPress era originariamente progettato per il blog, e non l’ha fatto’Ho perso quella concentrazione anche così’s è diventata una delle piattaforme più potenti sul web. Là’s non si può negare la popolarità di WordPress’ potere e flessibilità hanno generato – in effetti, WordPress ora alimenta oltre il 30% dei siti su Internet!

Un grande potere può venire con grandi mal di testa e urla frustrate, ma noi’sei qui per assicurarti che no’non succede – voi’adorerai configurare il tuo blog WordPress, perché tu’abbiamo i nostri esperti dalla tua parte!

Se tu’in breve tempo, tuttavia, la creazione di un blog su WordPress potrebbe non essere l’opzione migliore per te. Puoi creare un sito dal vivo in solo un paio d’ore utilizzando un costruttore di siti Web, quindi se ti sembra più interessante, consulta la nostra recensione delle migliori piattaforme di blog.

Questa guida ti guiderà attraverso ogni passo che devi compiere crea facilmente il tuo blog personale su WordPress.

Permettere’s iniziare, dovremmo?

1

Acquista un nome di dominio per il tuo blog

Se hai già un dominio, allora congratulazioni: puoi saltare direttamente al passaggio numero due: Iscriviti a un provider di hosting WordPress. Buona lettura!

La prima cosa da fare è prendere un nome di dominio. I domini sono importanti, poiché questo è ciò che le persone usano per cercare il tuo blog, ad esempio il nostro nome di dominio è websitebuilderexpert.com.

È necessario un nome di dominio perché funge da sito’s identità unica – non due siti possono avere lo stesso dominio. Pensalo come il tuo blog’s impronta digitale o numero di telefono, che facilita la ricerca e il riconoscimento e lo aiuta a distinguersi da tutti gli altri blog online.

Questo è un primo passo divertente, ma lo è’È anche una grande decisione: se il tuo blog è tuo figlio, scegliere il suo nome è piuttosto importante! Se tu’stai cercando di trasformare i blog in un business online, quindi tu’dovrò pensare a un nome professionale che attiri i lettori.

Di seguito sono riportate alcune regole che puoi seguire per assicurarti che il tuo dominio sia impostato per il successo:

I migliori consigli per scegliere il tuo dominio

  • Mantienilo semplice – vuoi che il tuo nome di dominio sia facile da trovare. don’Non complicarti troppo nel tentativo di esserlo “diverso.”
  • Rendilo breve e scattante – il tuo nome di dominio deve essere memorabile!
  • don’Usa numeri e trattini se puoi farne a meno – evitare tutto ciò che può essere frainteso o confuso. Quando le persone raccomandano il tuo sito, lo diranno davvero ai loro amici? don’t rischiano di perdere i lettori perché hanno perso un trattino.
  • Rifletti il ​​tuo blog – voi’Noteremo che il nostro dominio è uguale al nostro sito’s nome, proprio come la maggior parte dei siti Web là fuori. Questo aiuta a cementare il tuo sito’s identità, rende più facile da trovare e generalmente evita la confusione!
  • Essere unico – se il dominio che desideri è già preso, don’basta attaccare un numero due alla fine e lasciarlo a quello. Elaborare alcune varianti per evitare delusioni.
  • Agisci in fretta! – Una volta che un dominio è passato, esso’se n’è andato, quindi una volta tu’ho deciso il tuo nome di dominio, devi metterlo al sicuro prima che qualcun altro ci metta le mani sopra. In questo modo’s pronto e in attesa quando arriva il momento di pubblicare il tuo blog.

Quindi tu’ho un’idea del tuo nome di dominio perfetto, ma dove vai per proteggerlo? Puoi’Basta andare nel tuo negozio locale e sceglierne uno, invece devi acquistare il tuo dominio da un registrar.

Hai due scelte principali:

  1. Trova un provider di hosting che vende domini o includa un dominio gratuito nei suoi piani di hosting. (Noi’Andremo a scegliere un provider di hosting in modo più dettagliato nel passaggio successivo.)
  2. Acquista il tuo dominio da un registrar come GoDaddy, quindi indirizza il tuo dominio sul tuo blog WordPress.

Se il tuo provider di hosting lancia un dominio gratuito con il tuo piano di hosting, questa è l’opzione migliore. Il dominio gratuito di solito dura un anno, dopo di che tu’Dovremo rinnovarlo per mantenerlo come tuo.

Se il tuo provider non lo fa’Per offrire questo vantaggio, ti consigliamo di utilizzare un registrar come GoDaddy. Questo perché tu’è più probabile che tu ottenga un ottimo affare rispetto a un acquisto tramite un provider di hosting.

domini godaddyGoDaddy è il mondo’il più grande registrar di domini e semplifica iniziare con il tuo nome di dominio personale

don’non preoccuparti di indirizzare il tuo dominio sul tuo sito – esso’è piuttosto semplice e ci sono guide online passo-passo per aiutarti, come questo articolo della guida Forward My Domain di GoDaddy.

Puoi aspettarti di pagare tra $ 0,99 e $ 60 all’anno per un dominio. Il prezzo varierà in base alla modalità di fine dell’URL, ad esempio .online, .net o .io. Detto ciò, il prezzo standard di solito scende tra $ 10 e $ 20 all’anno per un dominio .com.

Prima di passare al passaggio successivo, assicurati di’ve:

  • Vieni con idee per il tuo blog’s domain name – prova a pensare ad alcune varianti
  • Ho controllato il tuo dominio ideale’s disponibilità, per assicurarsi che nessun altro abbia lo stesso
  • Pagato e registrato il tuo dominio con un registrar ufficiale, come il tuo provider di hosting o GoDaddy.

Ulteriori informazioni

  • Leggi il nostro Che cos’è un nome di dominio? Principiante’s Guida per ulteriori informazioni sui domini.

2

Iscriviti a un provider di hosting WordPress

I provider di hosting offrono sostanzialmente al tuo sito uno spazio su Internet dove può essere pubblicato. Senza hosting, nessuno vedrà il tuo bellissimo blog, quindi’È importante iscriversi a un provider prima di provare a pubblicare qualsiasi cosa.

Ci sono tonnellate di provider là fuori e anche molti tipi diversi di piani di hosting. Devi trovare quello che’è giusto per te – un piano di hosting errato può far soffrire il tuo sito e persino causare il crash del tuo blog!

esso’s una buona idea da scegliere Hosting specifico per WordPress, poiché questi piani sono appositamente progettati per supportare i siti WordPress e sono dotati di funzionalità per semplificarti la vita. Esistono due tipi principali di hosting WordPress: condiviso e gestito.

Hosting WordPress condiviso o gestito

Hosting condiviso è il tipo più elementare di hosting. Significa che condividi un server con altri siti Web, in modo che le tue risorse (come l’archiviazione) siano distribuite tra tutti voi. Usa questo se tu’mantenendo le cose piccole, o non sono’Stai pianificando di guadagnare dal tuo blog.

Un buon modo di pensare all’hosting condiviso è immaginarlo come vivere in una casa condivisa – ognuno di voi ha la propria camera da letto, ma condividete risorse tra di voi. Se una persona lascia sempre le luci accese e scende il contatore elettrico, allora lì’non ne è rimasto nessuno per il resto di voi.

Hosting WordPress gestito è più avanzato: ottieni funzionalità migliori, come il supporto esperto di WordPress e gli aggiornamenti automatici. Questo tipo di hosting può supportare siti WordPress molto più grandi di hosting condiviso, ed è un scelta popolare per le imprese – nonché grandi blog!

L’hosting WordPress gestito è migliore dell’hosting condiviso e perfetto per te’ho un po ‘ budget più generoso o tu’ri pianificazione di un grande progetto. Ha funzionalità migliori e semplifica notevolmente la gestione del tuo sito.

Cosa cercare nel tuo provider di hosting

WordPress ha tre requisiti per l’hosting. Qualunque provider tu scelga, assicurati che abbiano:

  • PHP versione 7.2 o successiva
  • MySQL versione 5.6 o successiva, OR MariaDB versione 10.0 o successiva
  • Supporto HTTPS

Suggerimento! Cerca i provider che offrono l’installazione di WordPress con un clic: questo ti renderà la vita molto più semplice quando passi al passaggio successivo della nostra guida!

Non sai da dove iniziare? don’non preoccuparti – noi’ho già cercato i migliori provider di hosting WordPress in circolazione e abbiamo alcuni host di alto livello da consigliare:

  • Bluehost: Indubbiamente il miglior provider di hosting WordPress sul mercato, Bluehost è il posto migliore da cui iniziare. Offrendo installazioni con un clic su hosting WordPress sia condiviso che gestito, insieme a backup gratuiti, aggiornamenti software automatici e il bonus di un dominio gratuito, Bluehost ha davvero il pacchetto completo.
  • Hosting A2: Questo provider offre hosting WordPress sia condiviso che gestito, sebbene possiamo raccomandare che i suoi piani WordPress gestiti siano particolarmente buoni. Con gli aggiornamenti di software e plug-in, nonché i backup gratuiti, mantiene il passo con Bluehost, anche se non lo fa’fornire un dominio gratuito.
  • HostGator: Se tu’sei appena dopo l’hosting condiviso di WordPress, ma don’vedere l’appello di Bluehost, quindi possiamo consigliare HostGator’s Piani di WordPress invece. voi’Otterrai un dominio gratuito, spazio di archiviazione illimitato e aggiornamenti sia per il software che per i plug-in (cosa insolita nei piani di hosting condiviso). Ottieni un punteggio di uptime incredibilmente impressionante del 99,99% e’s una scelta solida!

Ulteriori informazioni

  • Trova il tuo fornitore perfetto: leggi la nostra recensione di i migliori provider di hosting WordPress per uno sguardo dettagliato agli host WordPress condivisi e gestiti.
  • Il tuo blog avrà bisogno del miglior servizio? Leggi la nostra recensione di i migliori provider di hosting WordPress gestiti per un elenco completo.

Mentre tutti questi fornitori hanno ottenuto un punteggio impressionante nella nostra ricerca, il vincitore straordinario è stato innegabilmente Bluehost. Non solo si è classificato al primo posto sia per l’hosting WordPress condiviso che gestito, ma’è stato anche raccomandato come miglior fornitore dallo stesso WordPress.

Puoi capire perché Bluehost è il provider che consigliamo di più agli utenti di WordPress. Se vuoi iscriverti, noi’abbiamo delineato alcuni passaggi utili di seguito per aiutarti a iniziare.

Suggerimento! Se l’hosting sembra troppo impegnativo in questo momento, quello’s ok – puoi prima avviare il tuo blog su un costruttore di siti web. I costruttori di siti Web ospitano il tuo sito per te, quindi tutto ciò che devi fare è iscriverti e iniziare a pubblicare. Questo è un modo semplice per aumentare la tua sicurezza prima di passare a WordPress.

Scegli un piano

La prima cosa che devi fare è scegliere il piano giusto per te. Per Bluehost’s hosting WordPress condiviso, i prezzi partono da solo $ 2,75 al mese per il tuo primo mandato. Il piano si rinnova quindi al tasso normale di $ 7,99 al mese.

Hai tre piani tra cui scegliere in totale, che vanno da Da $ 2,75 a $ 5,45 al mese.

bluehost ha condiviso i piani tariffari per wordpressBluehost ha tre piani di hosting WordPress condivisi e offre uno sconto per i clienti alle prime armi.

Il motivo principale per cui ti sei registrato a Bluehost’Il piano raccomandato è che ti fornisce backup gratuiti. Altrimenti, il piano di base dovrebbe essere utile – purché anche il tuo sito sia molto semplice.

Se tu’preferirei avere hosting WordPress gestito, il tuo piano più economico sarà $ 19,95 al mese (questo si rinnoverà a $ 29,99 al mese una volta terminato il primo mandato). Ancora una volta, hai tre piani tra cui scegliere, questa volta che vanno da $ 19,95 a $ 49,95 al mese.

bluehost ha gestito i piani di wordpressBluehost’s L’hosting di WordPress gestito inizia a $ 19,95 al mese e include funzionalità avanzate come temi premium e backup giornalieri.

Consigliamo questi piani per quando’ci stai provando fai crescere il tuo blog, e per renderlo di più professionale. Comunque’è molto improbabile che tu’Avrò bisogno del piano più costoso – o persino del piano Grow – quindi don’Ti senti sotto pressione per iscriverti alle opzioni più costose.

Se tu’riguardo al tuo blog, dovresti inizia con il piano di build $ 19,95 al mese, piuttosto che scegliere l’hosting condiviso. Questo perché ottieni funzionalità più sofisticate, come protezione da malware, backup giornalieri e persino un centro di marketing.

Connetti il ​​tuo dominio

Una volta tu’sei registrato, puoi connettere il tuo dominio. Bluehost fornisce un dominio gratuito per il tuo primo anno su tutti i suoi piani, quindi se non lo fai’Non ho ancora un nome di dominio, questo è un modo semplice (e gratuito) di registrarne uno.

Quando selezioni il tuo piano, tu’Verrai indirizzato direttamente a una pagina in cui puoi cercare il tuo nuovo nome di dominio o inserirne uno esistente. Segui semplicemente le istruzioni – ci vuole meno di un minuto!

registrazione del dominio di installazione di bluehostBluehost ti consente di iniziare facilmente, che tu sia’la creazione di un nuovo dominio o la connessione di uno esistente.

Crea un account

Una volta tu’hai scelto un dominio, tu’Verrà indirizzato alla pagina dell’account. Lì, inserisci i tuoi dettagli, seleziona le impostazioni del tuo piano e scegli gli extra che desideri. Qui è anche dove inserisci i tuoi dati di pagamento, quindi’s è una buona idea avere la tua carta di credito pronta!

configurazione dell'account bluehostQuesta è la pagina tu’Vedremo quando ti iscrivi a un piano Bluehost.

Vai attentamente su questa pagina per essere sicuro’sei contento di tutti i dettagli – prestare particolare attenzione alla durata del contratto (l’impostazione predefinita sarà di 36 mesi) e tutti gli extra del pacchetto.

extra di iscrizione al pacchetto bluehostPuoi selezionare gli extra del pacchetto se desideri includere funzionalità aggiuntive nel tuo piano, come gli strumenti SEO.

I provider di hosting a volte spuntano automaticamente le caselle degli extra, se questo è il caso, puoi semplicemente deselezionare ciò che indossi’ne ho bisogno.

Prima di passare al passaggio successivo, assicurati di’ve:

  • Deciso quale tipo di hosting è necessario
  • Ho cercato il miglior fornitore di hosting per il tuo blog
  • Ho scelto un piano di hosting che’s giusto per il tuo sito
  • Iscriviti, connesso il tuo dominio e creato un account con il tuo provider

Ulteriori informazioni

  • Leggi il nostro approfondimento Recensione di Bluehost per scoprire perché’s il miglior provider di hosting WordPress.
  • Vuoi mantenere il tuo blog nei limiti del budget? Leggi il nostro Revisione dei prezzi di Bluehost per una visione completa dei suoi piani e prezzi.
  • Confronta i migliori provider di hosting nel nostro Grafico comparativo dei servizi di Web Hosting.

3

Installa WordPress

Adesso che tu’sei pronto con il tuo provider di hosting, tu’stai probabilmente guardando in giro, strofinando le mani, pronto per iniziare a costruire il tuo blog. Per quello, tu’avremo bisogno di blocchi – tempo di installare WordPress così puoi arrivare alle cose divertenti!

Esistono due modi per installare WordPress: installazione manuale e installazione con un clic. Quale utilizzerai dipenderà dal tuo provider di hosting, se non lo fai’t scegli un piano specifico per WordPress, quindi hai vinto’t hanno l’opzione di installazione con un clic.

esso’Non mi sorprenderò consigliamo vivamente l’installazione con un clic – esso’è più facile, più veloce e molto più adatto ai principianti rispetto a farlo manualmente. Bluehost, A2 Hosting e SiteGround sono solo tre provider che offrono un’installazione automatica o semplice di WordPress.

Bluehost, ad esempio, installa automaticamente l’ultima versione di WordPress una volta’ho creato il tuo account, nel senso che non lo fai’devo alzare un dito. Leggi la nostra guida su Come installare WordPress con Bluehost per maggiori dettagli su questo processo super semplice.

blog wordpress di installazione automatica di bluehostBluehost installa automaticamente WordPress per te, rendendolo un provider di hosting davvero veloce e adatto ai principianti. Suggerimento! Per le installazioni manuali, una buona fonte di riferimento è la guida Come installare WordPress che può essere trovata sul sito Web ufficiale di WordPress. esso’vale anche la pena vedere se il tuo provider di hosting ha articoli simili nel suo centro assistenza.

Se tu’ho già registrato un provider di hosting che non lo fa’offrire l’installazione di WordPress, don’t panico: puoi installarlo manualmente, ma’Prenderò solo più tempo e fatica. Fortunatamente, ci sono molte guide per principianti là fuori che ti guidano attraverso ogni passaggio.

Prima di passare al passaggio successivo, assicurati di’ve:

  • Scopri se il tuo provider di hosting offre l’installazione con un clic
  • Ho deciso di installare WordPress manualmente o con un clic
  • WordPress installato

4

Seleziona un tema per il tuo blog

voi’ho installato WordPress, il che significa ora puoi iniziare a costruire il tuo blog. La prima cosa da fare è scegliere un tema. E noi’non sto parlando ‘recensioni di libri’ o ‘forno’ – intendiamo un modello che determina l’aspetto del tuo blog.

Dove trovare il tuo tema

Dove puoi trovare questi temi? Bene, ce ne sono migliaia nella directory dei temi di WordPress: puoi cercare parole chiave o filtrare i risultati per popolarità, più recenti o persino per caratteristiche, layout o argomento.

Puoi ‘dimostrazione’ la maggior parte dei temi per vedere come sarebbe il design su una pagina live, mentre alcuni ti consentono persino di modificare il contenuto di esempio per darti un’idea di come funziona il tema.

directory dei temi del blog di wordpressPuoi trovare migliaia di temi sul sito Web ufficiale di WordPress e cercarli tramite le opzioni di filtro.

Puoi anche trovare temi WordPress su siti di terze parti come ThemeForest e Themify, intendendo te’ho una scelta travolgente. Sia che rimani con WordPress o esplori altri siti, tu’Troverai un mix di temi gratuiti e premium.

Scelta di un tema di qualità: gratuito vs premium

I temi di WordPress possono essere creati da chiunque, dagli sviluppatori di WordPress al tuo vicino di casa. Ciò significa che ottieni tonnellate di varietà, ma significa anche che dovresti aspettarti alcune variazioni nel livello di qualità.

Suggerimento! Assicurati di scegliere un tema di qualità. Leggi le recensioni, dai un’occhiata all’ultimo aggiornamento del tema, visualizza l’anteprima del tema prima di installarlo e resta nei negozi ufficiali come quelli sopra menzionati.

Significa che dovrei stare lontano dai temi gratuiti? Bene, i temi no – gratuiti possono essere più limitati e meno unici di quelli premium, ma non è così’voglio dire che non dovresti’non li usano.

Ci sono molti temi gratuiti di buona qualità là fuori – se ti conosci’proverò stili diversi e ridisegneremo molto, o voglio solo un blog abbastanza semplice, quindi un tema gratuito è una scelta sensata. Tendono anche ad essere piuttosto adatti ai principianti, che è un grande vantaggio per i nuovi blogger!

L’aspetto negativo di temi gratuiti è che loro’non sei così eccezionale nel lungo periodo. Loro don’Non venire con nessuno a cui puoi contattare per ricevere aiuto in caso di problemi, e il mancanza di funzionalità tratterrà il tuo sito se diventi un blog più potente.

Per la maggior parte di voi che leggete questa guida, un tema gratuito si adatta perfettamente al vostro nuovo blog – voi’Otterrò abbastanza funzionalità di base per supportare un sito semplice. Tuttavia, se tu’dopo pagine davvero uniche o ricche di funzionalità, o stai combinando il tuo blog con un sito aziendale, dovresti invece guardare temi premium.

I temi premium variano nel prezzo, ma di solito cadono tra $ 20 e $ 80.

La cosa più importante da sapere quando’la scelta del tema è quella esso’non incastonato nella pietra. Per prima cosa, puoi personalizzarlo per rendere il tuo design più tuo – e se vuoi rinnovare il marchio in un secondo momento, puoi sempre cambiare tema.

Suggerimento! Assicurati sempre di eseguire il backup del tuo sito prima di cambiare tema.

Installa il tuo tema

Una volta tu’ho scelto il tuo tema, è necessario installarlo. Questo dovrebbe essere piuttosto semplice.

Installazione di un tema dalla directory dei temi di WordPress

Vai su Aspetto nella dashboard di WordPress e vai alla sezione Temi. Fai clic sul pulsante Aggiungi nuovo e tu’Sarò in grado di navigare nella directory dei temi di WordPress e installare quello che ti piace. Ricorda di fare clic su Attiva per completare il processo!

installazione del tema blog wordpressPer installare un nuovo tema, vai alla sezione Aspetto e fai clic su Aggiungi nuovo per scegliere un nuovo tema dalla directory di WordPress.

Installazione di un tema da un fornitore di terze parti

Se tu’ho scelto un tema premium da un sito di terze parti, il processo sarà un po ‘diverso, ma comunque semplice.

Innanzitutto, scarica il tuo tema (esso’Lo salverò come download di file.) Successivamente, vai alle impostazioni di WordPress e vai alla sezione Temi nella dashboard. Fai clic sul pulsante Aggiungi nuovo. Da lì, puoi semplicemente caricare il file del tema scaricato in precedenza e fare clic su Attiva per completare l’installazione.

Prima di passare al passaggio successivo, assicurati di’ve:

  • Sfogliati diversi temi di WordPress
  • Deciso se hai bisogno di un tema gratuito o premium
  • Controllato per vedere se il tuo tema è aggiornato e di buona qualità
  • Hai installato il tuo tema

Ulteriori informazioni

  • Leggi la nostra guida su Come progettare un sito Web per aiutarti a iniziare.
  • Dai un’occhiata a questi Fantastici layout di design per la home page per qualche ispirazione.

5

Aggiungi il tuo blog’s Contenuto

Questa è la sezione tu’stavo aspettando!

esso’s tempo per iniziare a scrivere – forse hai già una visione chiara di ciò su cui il tuo blog si concentrerà, o forse tu’stai ancora giocando con idee diverse. Ad ogni modo, ora’s il tuo momento di brillare, e noi’ho alcuni suggerimenti di base nel caso abbiate bisogno di una mano per iniziare.

Pianificare in anticipo

esso’s è una buona idea creare un piano di contenuti. Pensa ai tuoi obiettivi – sia a lungo che a breve termine – e a ciò che vuoi che i tuoi lettori escano dal tuo blog. Come farai questo?

Mentre non dovresti’Non impantanarti troppo nei dettagli, pensare a queste cose aiuterà il tuo blog ad avere successo. Prova a decidere quanto spesso tu’Pubblicherò il contenuto, quindi attenersi ad esso. Può valere la pena scrivere alcuni articoli prima di pubblicare qualsiasi cosa, come allora’Avrai una buona scorta di contenuti da pubblicare se colpisci un incantesimo secco durante la scrittura.

Distinguersi dalla folla

Cosa rende unici te e il tuo blog? È il tuo stile di vita, il tuo punto di vista sugli argomenti o alcune abilità che hai? Come sai, ci sono tonnellate di blog già online, ma don’lascia che questo ti intimidisca, invece lascia che ti ispiri!

Dai un’occhiata ai blog che ammiri e scopri cosa sono’ho fatto per rendersi diversi: come puoi farlo con il tuo blog?

Ottieni visibilità

Anche se noi’sei sicuro che i contenuti del tuo blog saranno eloquenti e coinvolgenti, don’faccio affidamento sulla tua meravigliosa prosa. Suddividi i post del tuo blog con titoli, video, immagini e qualsiasi altra cosa che pensi possa aggiungere un valore in più al pezzo.

don’t Cose complicate

Scrivi in ​​brevi frasi, brevi paragrafi e un linguaggio abbastanza semplice. Ovviamente, dovresti far risaltare il tuo stile, ma questa tattica apre la tua scrittura a un pubblico online più ampio!

Lascia scorrere le parole

Se tu’ho qualcosa da dire… allora dillo! Scrivere più a lungo, contenuti di buona qualità ti darà lettori più felici e ti aiuterà a trovare su Google’risultati di ricerca. Promuovi anche i tuoi post, per espandere il tuo pubblico (noi’Tratterò questo più dettagliatamente in seguito.)

Suggerimento! don’siate timidi: le connessioni con altri blogger possono essere preziose nel mondo dei blog. Trova altri blog con interessi simili e contatta. Puoi parlare del loro blog nei tuoi post, condividere i loro contenuti e lasciare commenti o Mi piace sul loro sito.

Ora che noi’ti abbiamo dato alcuni modi per rendere i tuoi contenuti davvero fantastici, lascia’s dai un’occhiata ad alcuni consigli pratici per farti saltare i post sul blog come un professionista.

Innanzitutto, vai alla dashboard di WordPress, alla sezione Post. Quindi fare clic sul pulsante Aggiungi nuovo nell’angolo in alto a sinistra. Questo aprirà una nuova bozza del blog. Inserisci un nuovo titolo nella casella in alto, quindi fai clic sul pulsante Salva bozza sul lato destro.

creare post di blog wordpressEcco come apparirà il tuo post sul blog mentre lo modifichi. Puoi aggiungere titoli, immagini o altri elementi: ricorda sempre di fare clic sul pulsante Salva bozza una volta’ho apportato modifiche!

Di seguito è presente la sezione in cui è possibile aggiungere il contenuto del blog principale. Non dovresti’t trovarlo troppo difficile – basta aggiungere sezioni nell’ordine in cui vuoi che appaiano sulla tua pagina. Le caselle di testo sono semplicissime, così come l’aggiunta di immagini.

Suggerimento! Post e pagine sono diversi, nonostante suonino abbastanza simili! Noi’Parlerò un po ‘di più sulle pagine nella prossima sezione.

Puoi scrivere il tuo post direttamente su WordPress o scriverlo altrove e copiarlo in blocchi di testo una volta’s pronto. Assicurati di visualizzare l’anteprima del tuo post mentre procedi, per assicurarti che tutto sia dove dovrebbe essere.

Quando tu’sei pronto per condividere il tuo post, premi il pulsante Pubblica!

Prima di passare al passaggio successivo, assicurati di’ve:

  • Pensato a ciò che rende unico il tuo blog
  • Creato un piano da seguire per mantenere il tuo blog in pista
  • Inizia a scrivere contenuti per il tuo blog

6

Personalizza il tuo blog’s Impostazioni

Sebbene odiamo allontanarti dalla scrittura di tutti quei contenuti favolosi, ci sono ancora alcuni lavori da fare prima che il tuo blog sia completamente finito. Il prossimo a cui rivolgere la tua attenzione è la personalizzazione del tuo blog’impostazioni s.

La personalizzazione va ben oltre la modifica del tema’disegno di s. voi’sei anche in controllo delle tue impostazioni, dal tuo blog’homepage dei suoi commenti. Roba abbastanza importante, vero? Permettere’ci arriva.

Aggiunta di un menu di navigazione

Le persone che visitano il tuo blog per la prima volta sono come turisti in vacanza: vogliono divertirsi e, per farlo, hanno bisogno di alcuni cartelli e mappe per aiutarli a orientarsi. Hanno bisogno di un menu di navigazione per esplorare il tuo blog!

Vai alla tua dashboard, vai alla sezione Aspetto, quindi fai clic sull’opzione Menu dall’elenco che appare. Questo ti porta alla pagina in cui è possibile gestire le impostazioni del menu. Innanzitutto, dai un nome al tuo menu – i tuoi visitatori hanno vinto’non lo vedo’s solo per tuo riferimento – e fai clic su Crea menu.

Ora puoi modifica le impostazioni del menu, che dice a WordPress dove vuoi che appaia il tuo menu di navigazione. La maggior parte dei menu di navigazione viene visualizzata nell’intestazione della pagina: per impostare questa opzione, scegli un’opzione principale. Se puoi’Per vedere questo, prova opzioni come Principale o Superiore.

aggiunta del menu di navigazione blog di wordpressQui puoi vedere come apparirà il tuo menu di navigazione nella tua dashboard.

Successivamente, tutto ciò che devi fare è aggiungere alcune pagine al tuo menu!

Questo è piuttosto semplice – usa la barra laterale a sinistra per selezionare le caselle delle pagine che si desidera aggiungere, quindi fare clic su Aggiungi al menu. È possibile aggiungere collegamenti a pagine, post, collegamenti personalizzati e categorie.

È possibile personalizzare i nomi delle pagine nel menu e trascinarli in un ordine diverso.

Aggiunta di una home page

WordPress visualizza un elenco dei post di blog più recenti sul tuo sito’homepage di s. Don’Non devo fare nulla per creare questa pagina, come WordPress lo crea e lo aggiorna automaticamente per te.

Tuttavia, se si desidera un homepage statica – uno che non lo fa’t continua a cambiare ogni volta che aggiungi un nuovo post, quindi voi’Dovrò aggiungerlo tu stesso. Questo è meglio se tu’stai combinando un blog con un sito aziendale e hai bisogno di una pagina iniziale che spieghi di cosa tratta il tuo sito.

Per creare questa home page statica, vai semplicemente alla sezione Pagine nella dashboard e fai clic su Aggiungi nuovo. Dai alla tua pagina un titolo e alcuni contenuti, quindi premi il pulsante Pubblica.

aggiungi una nuova pagina al blog di wordpressL’aggiunta di una nuova pagina è semplicissima. Fai clic su Aggiungi nuovo, crea il tuo contenuto, quindi fai clic sul pulsante Pubblica. Suggerimento! Per includere una pagina che visualizza ancora i post del tuo blog e la tua home page statica, basta aggiungere un’altra nuova pagina. Titolo è qualcosa di simile ‘blog’, e don’non preoccuparti di riempirlo di contenuti: basta nominarlo e premere Pubblica.

Ora vai alle Impostazioni di lettura nella dashboard. Dove dice ‘Viene visualizzata la tua home page’, devi fare clic ‘Una pagina statica’ – ci saranno due opzioni sotto le quali puoi impostare le tue pagine. Devi selezionare la tua nuova pagina statica che hai appena creato e impostarla come pagina iniziale.

blog wordpress impostazione homepage staticaQuesta è la pagina Impostazioni di lettura in cui è necessario selezionare la home page statica desiderata per il tuo blog!

Se hai anche creato una nuova pagina del blog per visualizzare i tuoi ultimi post sul blog, vai all’opzione sottostante, etichettata ‘Pagina dei post’, e seleziona questa nuova pagina del blog.

Questo sostituirà la tua vecchia homepage con una nuova versione statica, oltre a creare una nuova pagina per visualizzare nuovi post sul blog. Ricorda di fare clic su Salva e tu’tutto fatto!

Aggiunta / disabilitazione di commenti

Quando tu’ri-pubblicando contenuti killer, vuoi che le persone condividano i loro pensieri e le risposte ai tuoi scritti. Uno dei modi migliori per incoraggiarlo è avere commenti sul tuo sito!

Gestisci le impostazioni dei commenti dalla dashboard di WordPress: vai su Impostazioni, quindi vai su Pagina di discussione per vedere come sono impostati i tuoi commenti.

impostazioni dei commenti sul blog di wordpressLa pagina Discussioni è dove puoi gestire il tuo sito’s commenti impostazioni.

voi’Troverai una serie di caselle di spunta con diverse opzioni, che ti consentono di gestire le impostazioni predefinite dell’articolo e altre impostazioni dei commenti. Qui è dove decidi se le persone devono inserire il loro nome e la loro e-mail quando lasciano un commento, o se vuoi notifiche e-mail ogni volta che qualcuno commenta.

Puoi stabilire se i commenti necessitano della tua approvazione prima di apparire sul tuo blog o se le persone possono pubblicare i loro pensieri direttamente sui tuoi articoli. esso’Di solito è una buona idea filtrare i commenti, poiché aiuta a evitare che lo spam ingombra il tuo sito.

Puoi anche impedire alle persone di commentare nuovi articoli nella sezione Discussione, ma se desideri eliminare commenti su pagine esistenti,’Dovrai andare alla sezione Commenti della dashboard.

pagina di commenti blog di wordpressLa pagina dei commenti è facile da trovare nella dashboard di WordPress. Questo esempio no’non ho ancora commenti, ma puoi vedere dove sono’d apparire!

Questo è dove le persone’verranno visualizzati i commenti – indipendentemente dal fatto che’in attesa di approvazione o sono stati pubblicati e in cui è possibile eliminare o rispondere alle persone’messaggi di s. Abbastanza bello!

Per eliminare, approvare o annullare l’approvazione di un gran numero di commenti alla volta, fai clic sull’opzione Azioni collettive nell’angolo in alto a sinistra della pagina. Questo è molto utile se tu’stai facendo una pulizia – troppi commenti possono rallentare le tue pagine, quindi tieni d’occhio i tuoi post popolari!

impostazioni generali

Le tue impostazioni generali sono le informazioni di base sul tuo blog. Questo riguarda cose come l’indirizzo del tuo sito, quale fuso orario tu’re in e come si desidera visualizzare l’ora e la data.

esso’vale la pena familiarizzare con questa sezione e assicurarsi che tutto sia compilato esattamente come si desidera.

Prima di passare al passaggio successivo, assicurati di’ve:

  • Aggiunto un menu di navigazione per aiutare gli utenti a orientarsi nel tuo blog
  • Aggiunta una home page statica (se ne hai bisogno)
  • Gestito le impostazioni dei commenti
  • Acquisisci familiarità con le tue impostazioni generali e assicurati’s tutto preciso

7

Installa plugin per blog

Ora tu’hai finito di padroneggiare tutte le tue impostazioni, puoi tornare ad alcune parti divertenti del blog. Quindi’s tempo di ottenere alcuni plugin per rendere davvero popolare il tuo blog!

Cosa sono i plugin?

I plug-in sono come app: si installano plug-in per aggiungere eventuali funzioni extra che potrebbero mancare al proprio blog. Ad esempio, è possibile installare un plug-in per aggiungere un modulo di contatto a una pagina o scegliere un plug-in che’Ti aiuterò a gestire il tuo SEO.

plugin per blog wordpressPuoi cercare plugin nella Directory dei plugin di WordPress.

Quanto costano i plugin?

Mentre alcuni plugin sono gratuiti, alcuni hanno un prezzo, che può variare ovunque tra $ 5 e $ 100. Alcuni plugin hanno commissioni una tantum, mentre altri lavorano su abbonamento. Questo significa’È piuttosto difficile stabilire un prezzo specifico, poiché dipende da ciò che scegli.

Plugin consigliati

Esistono centinaia (se non migliaia) di plug-in per blog, ma qui ci sono solo alcuni dei più popolari che potresti voler esaminare:

  • Yoast SEO: Questo è il miglior plugin per aiutare il tuo blog nei motori di ricerca, in quanto gestisce il tuo SEO per te e ti rende super facile da gestire. Puoi iniziare gratuitamente o iscriverti al premio per $ 89.
  • jetpack: Un altro plugin che’Utilizzato su tutti i tipi di siti, Jetpack gestisce sicurezza, prestazioni e gestione del sito. È stato costruito da Automattic, quindi lo sai’Sarò di grande qualità. Puoi usarlo gratuitamente o scegliere un piano a pagamento a partire da $ 3,50 al mese.
  • Everest Forms: Questo ti dà un modo semplice per creare tutti i tipi di moduli per il tuo blog – i moduli di contatto più attraenti sono, in modo che i tuoi lettori possano mettersi in contatto con te! Ancora meglio’è totalmente gratuito da usare.

Suggerimento! Anche se ci sono migliaia di plugin tra cui scegliere, don’Installa troppi sul tuo sito, in quanto può rallentare la velocità di caricamento. Questo ha vinto’ti fai qualche favore con i tuoi lettori o con Google. Là’s nessuna regola fissa su quanti dovresti installare, ma un massimo di 20 sembra ragionevole.

Come installare plugin

Quindi, come si installano questi plugin? Il modo più semplice è andare direttamente alla dashboard di WordPress, quindi andare alla sezione Plugin. Fai clic su Aggiungi nuovo, quindi digita semplicemente il plug-in che desideri installare.

installazione del plugin da wordpressDopo aver fatto clic su Aggiungi nuovo, tu’Vedrai questa pagina, dove puoi cercare il plugin che vuoi installare.

Una volta trovato il plug-in’dopo, fai clic su Installa Ora e attendi che WordPress scarichi il plug-in. Dopodiché, tutto ciò che devi fare è fare clic sul link Attiva plug-in e goditi il ​​tuo nuovo plug-in!

Prima di passare al passaggio successivo, assicurati di’ve:

  • Ho cercato quali plugin saranno i migliori per il tuo blog
  • Controllato se loro’re gratis o premium
  • Installati i plug-in scelti

8

Imposta Google Analytics

esso’s tutto molto bene vantarsi con i tuoi amici di come sta andando bene il tuo blog, ma non lo farebbe’Sarebbe bello avere delle prove concrete per il backup del tuo blog’s suggestione?

Google Analytics è il modo migliore per monitorare il successo del tuo blog. Ti fornisce rapporti su come le persone interagiscono con il tuo sito Web, con dati su quante persone visitano ogni pagina, quanto tempo trascorrono sul tuo sito e molto altro.

Questa informazione è preziosa per misurare ciò che si’stai facendo bene e cosa potresti fare di meglio – se vuoi che il tuo blog abbia successo a lungo termine, avere Google Analytics è un must.

Quindi, come si fa a configurarlo? Per ottenere i rapporti di Google Analytics direttamente nella dashboard di WordPress, tu’Dovrò installarlo. Il modo migliore e più semplice per farlo è utilizzare il plugin MonsterInsights, che ti guida attraverso il processo. (E don’non preoccuparti: sia Google Analytics che MonsterInsights sono disponibili con versioni gratuite.)

Innanzitutto, crea un account Google Analytics – voi’Ti verrà dato un ID di monitoraggio, di cui devi prendere nota. Quindi, basta seguire i passaggi richiesti da MonsterInsights (esso’Implicheremo quell’ID di tracciamento) e tu’Avrai Google Analytics a portata di mano in pochissimo tempo.

Prima di passare al passaggio successivo, assicurati di’ve:

  • Creato un account Google Analytics
  • Prendi nota del tuo codice ID di monitoraggio
  • Google Analytics installato nel tuo blog (l’utilizzo di un plug-in come MonsterInsights è il modo più semplice!)

9

Aggiornamenti in corso

Mentre l’aggiornamento periodico dei tuoi contenuti è uno dei principali fattori per la gestione di un blog di successo, ci sono anche altri lavori dietro le quinte di cui hai bisogno per essere sempre aggiornato.

aggiornamenti

La cosa principale che devi tenere d’occhio sono gli aggiornamenti di WordPress. Questo è molto importante: non trascurare i tuoi aggiornamenti!

WordPress rilascia aggiornamenti regolari alla sua piattaforma per mantenerlo senza intoppi, privo di bug e con prestazioni al top del suo gioco tecnico. Se don’t aggiorna il tuo sito per tenere il passo con questi aggiornamenti, il tuo blog diventerà obsoleto e vulnerabile a violazioni della sicurezza e problemi fastidiosi.

Esistono diversi tipi di aggiornamenti: aggiornamenti software sono i principali di cui hai bisogno per rimanere in cima, mentre tu’Dovrò anche farlo aggiorna i tuoi plugin e il tema di volta in volta. voi’Sarai avvisato nella tua dashboard di WordPress quando sono richiesti questi aggiornamenti.

Ospitando

Un’altra area importante da tenere a mente è il tuo blog’s hosting. Se don’t il rinnovo automatico è attivato, assicurati di rinnovare il piano in tempo, o rischi di ridurre il tuo sito.

Tieni traccia del tuo blog’I progressi – questo è ancora il piano di hosting giusto per te? Hai bisogno di un piano più avanzato con funzionalità migliori? Fare queste domande dovrebbe garantire che il tuo blog non lo faccia’diventa troppo grande per i suoi stivali e ha vinto’iniziare a schiantarsi perché’s su un piano di hosting limitante.

I backup

esso’è anche una buona idea fare backup regolari del tuo blog. Il tuo provider di hosting potrebbe includere backup gratuiti nel tuo piano, ma noi’d consiglio sempre di fare backup extra per te, per ogni evenienza.

Effettua sempre il backup del tuo sito prima di cambiare tema o aggiornare all’ultima versione di WordPress – meglio prevenire che curare!

L’opzione facile

Se don’Per rimanere aggiornato su questa manutenzione in corso, il tuo blog inciamperà e cadrà prima che abbia la possibilità di avere successo. esso’s triste, ma vero!

Per fortuna, i costruttori di siti Web sono un’opzione più semplice, perché si prendono cura del tuo hosting, sicurezza e aggiornamenti per te. Noi’non lo sto dicendo’è adatto a tutti, ma è un’opzione se vuoi una vita di blogging più semplice.

Prima di passare al passaggio successivo, assicurati di’ve:

  • Controllato per eventuali aggiornamenti che potresti dover installare
  • Prendi nota del tuo piano di hosting’la data di rinnovo o il rinnovo automatico attivato
  • Esegui il backup del tuo blog

Ulteriori informazioni

  • Vuoi qualcosa di più facile? Leggi la nostra recensione del Costruttori di siti Web più semplici per un modo più veloce per iniziare a scrivere sul blog.
  • Confronta i migliori costruttori di siti Web nel nostro Grafico di confronto di Website Builder.

10

Fai crescere il tuo blog

Pubblicare il tuo primo post è una sensazione straordinaria. Colpisci Pubblica in un impeto di nervi ed euforia e pensi che sia la sensazione migliore di sempre. Abbastanza presto, tu’ho il bug e vuoi sapere come posso portarlo al livello successivo?

esso’s il tempo di alimentare il tuo blog e dirigersi verso le stelle virtuali.

SEO

Eccoci di nuovo all’ottimizzazione a volte esasperante dei motori di ricerca. La verità è che senza SEO il tuo blog no’Non c’è la possibilità di essere trovato da chiunque non sia il tuo migliore amico e tua nonna. Certo, potrebbero essere i tuoi più grandi fan, ma non lo fai’voglio che siano i tuoi unici fan.

Quello’s dove entra SEO. Installa subito il plug-in Yoast SEO – oltre 5 milioni di persone lo hanno già scaricato, quindi è necessario tenere il passo con quella concorrenza!

sei un plugin per blog seo wordpressIl plugin Yoast SEO è essenziale per ottenere il massimo dal tuo blog’s potenziale SEO.

Identifica le parole chiave per le quali desideri classificare, quindi collega ad altre pagine del tuo blog, oltre ad altri siti Web con contenuti pertinenti e di qualità. Là’è troppo da trattare qui, ma ci sono alcune grandi liste di controllo e guide SEO là fuori – noi’Ti collegherò ad alcuni qui sotto per iniziare!

Ulteriori informazioni

  • Dai un’occhiata a questo articolo di Backlinko delineato Google’s 200 fattori di classifica per una completa introduzione SEO.
  • Hai sentito voci su WordPress’ Abilità SEO? Leggi il nostro Website Builder SEO vs WordPress SEO confronto per ordinare i miti dalle verità.

Mailing list

Creare una mailing list per interagire con i tuoi lettori è un ottimo modo per farlo mantenere il coinvolgimento, e riportare i lettori sul tuo blog ancora e ancora. L’email può sembrare obsoleta, ma lo è’è ancora un modo estremamente efficace per mantenere i tuoi lettori interessati e aggiornati sul tuo sito.

Il modo migliore per farlo è installare un plugin come Thrive Leads, che viene fornito con moduli personalizzabili, analisi, animazioni e tonnellate di altre funzionalità.

Incoraggia le persone ad iscriversi alla tua mailing list – ci sono molti modi in cui puoi far iscrivere le persone, inclusi inviti all’azione, pop-up e moduli di contatto. Fai attenzione a non bombardare i tuoi lettori, comunque, altrimenti potrebbero infastidirsi e andarsene!

Puoi utilizzare la tua email marketing per avvisare i lettori di nuovi contenuti, promuovere offerte speciali, eventi o notizie e persino rilasciare contenuti speciali’s esclusivo per i tuoi destinatari e-mail.

Social media

I social media sono una piattaforma potente per far crescere il tuo blog, a condizione che tu lo usi correttamente!

don’t prova a condividere i tuoi post su quante più piattaforme social possibile – scegli invece alcuni selezionati che ritieni adatti al tuo blog. Pensa al tuo pubblico di destinazione e alla piattaforma sociale che ha’è molto probabile che utilizzi di più.

Come sempre, puoi installare un plugin per aiutarti con la condivisione dei social media: puoi persino impostare la condivisione automatica per nuovi post, dandoti più tempo per scrivere.

Incorpora collegamenti ai tuoi account di social media sul tuo blog, in quanto ciò rende facile per i tuoi lettori seguirti e interagire con il tuo blog condividendolo sulle loro pagine social. Puoi persino incorporare un feed social dal vivo nel tuo blog, in modo che le persone non lo facciano’in realtà devo lasciare il tuo sito per vedere cosa tu’sono stato fino a!

Suggerimento! Assicurati di mantenere tutti gli account collegati a professionisti e pertinenti – esso’s vale la pena creare un account separato per il tuo blog, anziché utilizzare un account personale.

Rete

Ricordi quando abbiamo parlato del collegamento con altri blogger? Bene, perdonaci per aver ripetuto noi stessi, ma noi’rivedremo quel punto!

Contatta altri blogger nella tua nicchia, e utilizzare queste connessioni per aiutarsi a vicenda. Puoi parlare di questi blog nei tuoi post, come i loro articoli, o persino condividere i tuoi post preferiti sui tuoi social media. Speriamo che’Restituirò il favore!

Questo è un ottimo modo per trovare nuovi lettori e farti conoscere nelle giuste cerchie di blog.

Prima di passare al passaggio successivo, assicurati di’ve:

  • Installato un plug-in SEO
  • Creata una mailing list
  • Ha condiviso il tuo blog sui social media
  • Iniziato a creare connessioni con altri blogger

Quello’s esso – tu’sei pronto per partire!

Lo sappiamo’s molte informazioni da prendere, quindi lascia’s un breve riepilogo dei passaggi’ho preso per arrivare qui:

  1. Acquista un nome di dominio per il tuo blog
  2. Iscriviti a un provider di hosting WordPress
  3. Installa WordPress
  4. Seleziona un tema per il tuo blog
  5. Aggiungi il tuo blog’contenuto di s
  6. Personalizza il tuo blog’impostazioni s
  7. Installa plugin per blog
  8. Configura Google Analytics
  9. Aggiornamenti in corso
  10. Fai crescere il tuo blog

voi’Prenderò i tuoi migliori consigli, trucchi e abilità mentre procedi, ma questa guida fungerà da trampolino di lancio per il tuo viaggio di blog. Noi’ho dimostrato che l’avvio di un blog su WordPress non lo fa’Devo essere un duro lavoro – certo, lì’s molto a cui pensare, ma se tu’per la sfida, ti conosciamo’Mi godrò ogni passo.

Se la sfida di avviare un blog è sufficiente senza il pensiero di ospitare, installare plugin ed eseguire aggiornamenti, don’non ti preoccupare. WordPress è fantastico, ma lo è’s non per tutti. Perché non provare un costruttore di siti Web invece? Quindi tutto ciò che devi fare è iscriverti e iniziare a scrivere.

Ognuno dovrebbe avere la possibilità di creare il proprio blog e noi’sei qui per rendere più semplice la trasmissione delle tue idee online. Abbiamo vinto’non fingere’Pubblicherò il tuo blog in un solo pomeriggio, ma spero tu’Ti piacerà ogni minuto che dedichi alla pubblicazione del tuo blog WordPress.

Torna per farci sapere come vai avanti!

Hai creato un blog su WordPress? Fateci sapere i vostri pensieri, suggerimenti e trucchi nei commenti qui sotto!

FAQs

In che modo i principianti possono guadagnare dai blog?

Monetizzare il tuo sito non è’t solo per i blogger affermati – perché non dovrebbe’Anche i principianti entrano in azione? Uno dei modi migliori per i principianti di fare soldi attraverso il loro blog è con il marketing di affiliazione, dove un’altra azienda ti paga per promuovere i loro servizi. Altri modi includono la vendita di prodotti, la gestione di corsi e la visualizzazione di annunci pubblicitari sul tuo sito.

Scopri di più su come guadagnare da un sito Web nella nostra guida approfondita.

Io don’mi piace il mio provider di hosting. Posso cambiare?

Sì! esso’non è sempre super semplice, ma puoi cambiare provider di hosting se lo desideri’non sei soddisfatto del tuo attuale servizio. Molti provider offrono persino un servizio di migrazione gratuito per rendere il passaggio il più semplice possibile. Sia che tu scelga questo metodo o il trasferimento manuale, esegui sempre il backup del tuo sito per primo.

Stai pensando di cambiare? Consulta la nostra tabella di confronto dei servizi di web hosting per trovare il miglior fornitore per te.

Voglio iniziare a bloggare rapidamente – puoi invece consigliare un costruttore di siti Web?

Sì, naturalmente! Se tu’non sei ancora pronto per iniziare il tuo blog con WordPress, ci sono molte alternative tra cui scegliere. Inizia esplorando WordPress.com, che è progettato esclusivamente per i blog, quindi dai un’occhiata a Weebly e Wix. Essi’sono tutti molto più facili da usare rispetto a WordPress.org, sono dotati di piani gratuiti e sono integrati ottimi strumenti di blogging.

Leggi la nostra recensione delle migliori piattaforme di blog per vedere come questi costruttori si confrontano con WordPress.org.

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me