Tipi di attività di e-commerce

Esaminiamo i tipi di attività di e-commerce per modello di entrate, modello di business e tipo di sito Web

La tecnologia moderna ha reso più semplice che mai l’installazione online. Se tu’re uno spaccone o un venditore serio, lì’s una piattaforma per aiutarti a raggiungere il tuo obiettivo.


Ma quale dovrebbe essere esattamente il tuo obiettivo? Che tipo di attività di e-commerce vuoi avere?

A Website Builder Expert, esso’s la nostra missione non è solo quella di aiutare le persone a collegarsi online, ma di aiutarle ad avere successo una volta che lo fanno’ci sei. E qualsiasi attività di e-commerce di successo inizia con un piano di successo, e gran parte di questo è sapere quali sono le tue opzioni.

Quando si tratta di esaminare i tipi di attività di e-commerce, dobbiamo prima decidere come classificarli. Mai un sito per fare le cose a metà, noi’ho fatto tre modi diversi:

  • Per modello di business
  • Per modello di entrate e
  • Dal tipo di sito Web di e-commerce

Permettere’s dai un’occhiata:

Modelli di business e-commerce

Quando guardiamo alle attività di e-commerce, in genere assumono la forma di uno o due di questi quattro diversi modelli di business, a seconda di chi sta effettuando l’acquisto e chi sta effettuando la vendita. Come tutte le cose buone nel mondo degli affari, si dividono bene in tre sigle di caratteri:

1. Business-to-Business (B2B)

Un e-commerce B2B è un’azienda che vende a un’altra attività. Questo potrebbe essere un prodotto fisico, come materiali da costruzione grezzi, o un servizio, come un avvocato aziendale. Potrebbe anche assumere la forma di un prodotto o servizio digitale.

2. Business-to-Consumer (B2C)

Poiché siamo i consumatori, questo è il modello utilizzato dalla maggior parte dei nostri marchi preferiti. Dalla moda ai mobili, abbonamenti in palestra agli abbonamenti al vino (più avanti quelli successivi), la maggior parte delle cose che compriamo per entrambi ‘esigenze’ e ‘vuole’ proviene da un marchio B2C.

3. Consumatore-consumatore (C2C)

Con la vendita da consumatore a consumatore, lì’s non è coinvolto affatto, e lo è’di solito è una configurazione piuttosto informale. Pensa a una vendita di garage o a una piattaforma come eBay.

4. Consumer-to-Business (C2B)

È qui che un consumatore vende i propri servizi a un’azienda. I liberi professionisti ne sono l’esempio perfetto.

Modelli di entrate commerciali e-commerce

Quindi adesso noi’ho esaminato i diversi modelli di business e-commerce’s il tempo di esaminare i diversi modi in cui possono effettivamente fare soldi. Ecco i principali modelli di entrate e-commerce:

1. Dropshipping

Con dropshipping, l’azienda o l’individuo ‘vende’ prodotti sul loro sito Web che indossano’in realtà non creare o possedere. Sono confezionati e distribuiti dalla società di terze parti e i proprietari del sito dropshipping non entrano mai in contatto con un singolo prodotto: prendono solo un piccolo taglio dalla persona o dall’azienda che lo sta effettivamente realizzando e distribuendo.

Il dropshipping può essere redditizio e di grande successo. Prendi Wayfair, per esempio. Wayfair è un popolare negozio di mobili e-commerce e un sito dropshipping.

Tipi di attività di e-commerce - dropshipping

Detto questo, il dropshipping è uno spazio super competitivo ora, quindi don’entrare in esso pensandolo’Sarà un modo semplice e veloce per fare fortuna.

Scopri di più:

Come avviare un’azienda di dropshipping – La nostra guida completa per avere successo nel dropshipping ed evitare tutti gli errori comuni. Contiene consigli dai professionisti dropshipping.

2. Abbonamento

Gli abbonamenti erano in gran parte riservati a riviste e giornali, ma proprio quando pensavi che stessero per uscire, sono tornati con un vero botto sotto forma di scatole di abbonamento. Così grande, infatti, che il mercato delle scatole di abbonamento è cresciuto di oltre il 100% ogni anno dal 2013 al 2018.

Le caselle di abbonamento funzionano tutte in modo leggermente diverso, ma fondamentalmente comportano l’iscrizione per ricevere un diverso tipo di prodotto che ti piace ogni mese.

FirstLeaf è un servizio in abbonamento per gli amanti del vino. Ogni mese, FirstLeaf’s esperti di vino perlustrano il mondo per offrire insolite e premiate bottiglie di vino ai loro abbonati da regioni di cui non hanno mai nemmeno sentito parlare.

Tipi di attività di e-commerce - sottoscrizione

Ci sono abbonamenti club del libro, abbonamenti caffè, abbonamenti bellezza… lo chiami, puoi abbonarti. Gli abbonamenti sono un ottimo modo per fidelizzare i clienti e per essere in grado di prevedere quanto stock’Avrò bisogno in qualsiasi momento.

Scopri di più:

Come avviare un’azienda di abbonamenti – Una guida passo-passo ricca di consigli da parte di imprenditori che hanno creato da zero una società di abbonamenti di successo.

3. Etichettatura e fabbricazione private

Qualsiasi azienda o individuo che faccia un’etichettatura e una produzione private è sostanzialmente quello che sta realizzando internamente tutte le fasi di prevendita. Quello’per dire loro’rifare, imballare e poi vendere la merce direttamente al cliente finale.

Sembra un termine piuttosto grandioso e tecnico, ma molte piccole imprese – o piccoli trambusto laterali – si adattano a questo stampo. Un esempio potrebbe essere un panificio che vende torte fatte in casa su ordinazione.

4. Etichettatura bianca

Le aziende che operano su un marchio bianco modello di entrate delle imprese di etichettatura (o ‘etichetta’) prodotti acquistati da un produttore e venduti come propri prodotti.

Sembra un po ‘impreciso, giusto? Bene in realtà’è molto più comune – e legittimo – di quanto sembri. In effetti, è così’s qualcosa che usano molti grandi nomi.

Il Dollar Shave Club, ad esempio, è come il figlio dei poster delle aziende di etichette bianche. Prendendo un rasoio decente e conveniente e prendendo solo un piccolo margine per riconfezionare e distribuirlo, Dollar Shave Club è diventato un enorme successo tra le donne stanche di pagare in eccesso per i rasoi di plastica rosa.

tipi di attività di e-commerce - etichette bianche

esso’è anche un servizio di abbonamento, a cavallo tra due fantastici modelli di entrate – bel lavoro, Dollar Shave Club!

Scopri di più:

Come vendere trucco online – L’etichettatura bianca è un modello popolare nel settore cosmetico. Se tu’Stai pensando di vendere trucco online, leggi la nostra guida per vedere se questa è la strada giusta da percorrere.

5. Commercio all’ingrosso

Un grossista si comporta come un uomo di mezzo tra un produttore e un rivenditore. Consentono un piccolo profitto per la vendita della merce al rivenditore. Non tutta la vendita al dettaglio opera su questa base, ma è così’s probabilmente più di te’penso. I grossisti forniscono un modo per il rivenditore di essere davvero reattivo su quanto scorte hanno bisogno o vogliono a seconda di cosa’s vola dagli scaffali, lasciando al produttore la gestione della logistica (specialmente se il produttore ha sede all’estero).

Questo a sua volta significa che il grossista deve essere colui che si assume il rischio di ordinare in anticipo molte scorte, in base a ciò che prevede che i suoi rivenditori vorranno acquistare. Se va bene, può essere liscio e redditizio, ma lo è’s certamente un duro atto di bilanciamento!

6. Affitto e prestito

Con un’azienda che opera su un modello di entrate in affitto e in prestito, il cliente paga solo per l’utilizzo del proprio prodotto o servizio, piuttosto che acquistarlo direttamente. Un ovvio esempio B2C è qualsiasi luogo di noleggio auto, ma ci sono anche alcune opzioni C2C più creative che spuntano fuori.

Airbnb non ha bisogno di presentazioni, ma lì’s anche Fat Llama, una piattaforma che consente ai consumatori di noleggiare i propri gadget, come obiettivi per fotocamere, droni e idropulitrici, ad altri consumatori. Con i migliori affittuari che guadagnano diverse migliaia di dollari al mese, lì’s chiaramente un mercato enorme per questo.

Tipi di attività di e-commerce - affitto e prestito

7. Freemium

Un modello di pagamento freemium è quello che di solito vedi usato solo dai prodotti digitali. Con un modello di business freemium, puoi iscriverti a una versione gratuita del prodotto, che ha funzionalità ridotte.

Mentre la speranza è che tu’Ti iscriverò a un piano premium a un certo punto per accedere alle funzionalità extra, potresti legittimamente rimanere sulla versione gratuita per tutto il tempo che desideri. Là’s nessun costo variabile reale associato a questi prodotti digitali (o almeno solo molto piccolo) e i clienti paganti assicurano che l’azienda stia ancora realizzando profitti.

Spotify è un classico esempio di azienda che opera su un modello di entrate freemium. Gli utenti del piano Shopify gratuito avranno la loro musica occasionalmente interrotta da annunci pubblicitari. Non è un problema per un utente occasionale, ma qualsiasi serio appassionato di musica si aggiornerà rapidamente per la comodità di un ascolto ininterrotto.

Tipi di attività di e-commerce - freemium

Tipi di siti Web di e-commerce

Va bene così ora noi’abbiamo esaminato i diversi tipi di business e-commerce e modelli di entrate, e ora lo è’s il tempo di guardare l’ultimo fattore in gioco; il tipo di sito web che’vendendo attraverso.

1. Sito web del marchio individuale (un venditore)

Un sito Web specifico del fornitore è un sito Web dedicato che vende solo beni o servizi di una persona o di un’azienda. La maggior parte dei siti Web di e-commerce rientrano in questa categoria.

Adidas, un marchio di abbigliamento sportivo, ha un sito Web dedicato che vende solo prodotti Adidas:

Tipi di attività di e-commerce - singolo venditore

La costruzione di un negozio online potrebbe sembrare qualcosa di riservato solo a grandi marchi come Adidas, ma i costruttori di siti Web di e-commerce hanno reso questa tecnologia disponibile a tutti, anche ai piccoli venditori con un budget limitato e senza alcuna esperienza tecnica. Quindi, mentre potresti preferire dilettarti prima nei mercati online (cosa che noi’Tra un secondo), consigliamo vivamente ai nuovi venditori di costruire il proprio negozio online con uno di questi strumenti.

Scopri di più:

Grafico comparativo dei siti web di e-commerce – Uno sguardo ai migliori costruttori di siti web di e-commerce per la tua impresa.

Come costruire un negozio online – Noi’sei qui per guidarti attraverso il processo di creazione di un negozio online, dalla scelta

2. Rivenditori online (un numero selezionato di venditori)

I rivenditori online riuniscono i prodotti di fornitori separati sotto lo stesso tetto online. Il rivenditore online ha il controllo su quali fornitori riunisce in questo modo. Spesso, il rivenditore online prenderà anche la proprietà delle foto e delle descrizioni dei prodotti per mantenere tutto bello e unito.

Macy’s è un perfetto esempio di questo. Qui’s una selezione dei prodotti Adidas che trasportano online:

Tipi di attività di e-commerce - rivenditori online

Macy’s ha il controllo totale su quali prodotti immagazzina da quali fornitori e come li visualizza. Contiene inoltre lo stock e lo spedisce a un cliente al momento dell’acquisto.

Amazon è probabilmente il rivenditore online più famoso, anche se’È giusto dire che ha un’atmosfera abbastanza diversa da Macy’S. Piuttosto che una selezione curata di venditori, Amazon opta per quantità e convenienza – e, ehi, è così’sta chiaramente lavorando per loro!

Amazon, tuttavia, non deve essere confuso con Amazon Marketplace, che funziona in modo leggermente diverso e ci porta facilmente sul nostro terzo tipo di sito Web di e-commerce: marketplace!

3. Mercati (più venditori)

Infine, ci sono mercati, come Etsy ed eBay. Questi mercati impongono alcune restrizioni su ciò che può essere venduto e interverranno se presenti’s una disputa tra venditore e cliente, ma per il resto i venditori ottengono praticamente un regno libero.

Tipi di attività di e-commerce: Roundup

Come puoi vedere da questo post, ci sono molti modi diversi per classificare le imprese di e-commerce. Che cosa’s più, abbastanza spesso le aziende di e-commerce si incrociano in due o più modelli diversi.

Qui’s un breve riepilogo dei tipi di attività di e-commerce disponibili in base alle diverse categorie:

Ecco i diversi modelli di business e-commerce:

  1. Business-to-Business (B2B)
  2. Business-to-Consumer (B2C)
  3. Consumatore-consumatore (C2C)
  4. Consumer-to-Business (C2B)

Ecco i diversi modelli di entrate e-commerce:

  1. Scaricare la consegna ­
  2. Sottoscrizione
  3. Etichettatura e produzione private
  4. Etichettatura bianca
  5. Vendita all’ingrosso
  6. Affitto e prestito
  7. freemium

Ecco i diversi tipi di sito Web di e-commerce:

  1. Sito web del marchio individuale (un venditore)
  2. Rivenditori online (selezionare il numero di venditori)
  3. Mercati (più venditori)

Il mondo dell’e-commerce è eccitante e in rapida evoluzione. Noi’manterremo questa pagina aggiornata con tutte le nuove tendenze che individuiamo, ma nel frattempo facci sapere se ci pensi’s qualsiasi cosa noi’ho perso – basta inserire un commento qui sotto!

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me